Le cose che non mi aspetto

 

Qual è la ricetta e il prezzo da pagare per essere speciali per qualcuno? La canzone della Pausini è molto malinconica e i dubbi si fanno sempre più vivi. Il suo testo appare disincantato e apre le porte ai dubbi e alle domande. Le cose che non ti aspetti. Specie dalle persone che reputiamo e ci reputano a loro volta, speciali per loro. Vicine e lontane. Il più delle volte, nella mia esperienza personale, lontane. Nella vita è meglio aspettarsi qualcosa o non aspettarsi nulla? Io ho sempre pensato che se nella vita imparassimo tutti a non aspettarci nulla da nessuno non rimarremmo mai delusi. Si risparmierebbero lacrime, cuori infranti, e i pugni stretti sbattuti contro i muri. Specie per chi, tutte le volte che rischia nella vita, vive questa condizione. Ma questa canzone ha rimesso in discussione ciò che pensavo fino ad ora. Forse anche qui, vige la regola e la legge della verità: al 50% le verità stanno sempre nel mezzo. Nell’altro restante 50% sono sempre nascoste. Intanto questa canzone mi fa impazzire. Ancora una volta una canzone che fa breccia e fa centro dentro il mio stato d’animo. Non mi resta che cantarla a squarciagola.

Condividi l'articolo sui Social:

Un pensiero riguardo “Le cose che non mi aspetto

  • giovedì 5 luglio 2012 in 20:42
    Permalink

    Ogni volta che la Pausini crea una canzone rimango decisamente incantato

    Non posso fare a meno delle sue canzoni

     
    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + quindici =