24/12/06 Serata da Babbo Natale

Riassumo così la serata di ieri iniziata verso le 5 del pomeriggio. Ore 17.15: Dopo una doccia calda a casa e dopo aver fatto un po’ di prove generali mi reco in Croce, dove l’appuntamento con gli organizzatori di questa iniziativa era previsto per le 5 e mezza. Ore 17.30: aspetto che qualche organizzatore venga in Croce con i vestiti e comunque con le idee chiare su quello che bisognava fare, con i giri pronti e organizzati. Ore 17.30 si presenta uno degli organizzatori. Mi fa provare degli scarponi: dopo una passata con lo straccio provo gli scarponi col risultato che questi non vanno bene. Daltronde mi sembra palese che un piede da 45 non possa entrare in uno stivale da 43. Ore 17.30: Maurizio, addetto ai vestiti e alle scarpe scappa via… e rimango da solo. Nel frattempo arriva anche un secondo babbo natale: Angelo, un amico del comandante, tra l’altro neanche volontario. Ci dicono che per le 18 dobbiamo essere pronti; per quell’ora dovrebbe arrivare il giornalista per la conferenza stampa e per le foto…! Intanto io ed Angelo aspettiamo qualcuno in grado di aiutarci un po’ a capire quello che avremo dovuto fare e non fare. Ore 18.00: i due babbo natali presenti sono ancora svestiti e ancora non sanno cosa devono fare. Momenti di tensione e fretta dato che il giornalista sarebbe arrivato in sede a momenti… e avrebbe trovato ancora i babbi natali non pronti e gli organizzatori assenti. Ore 18.15: Inizia ad arrivare qualcuno: arriva Mauri che, nel frattempo, era andato a cercare un paio di pseudo scarponi per me. E arriva anche Silvia, una delle organizzatrici (menomale!!). Ore 18.30: arriva il giornalista (da notare la sua puntualità). Trova ancora i babbo natali svestiti ma per lo meno trova gli organizzatori per la conferenza stampa. Il giornalista è un bonaccione: è buono e tranquillo… non ha fretta: per le foto dice “possiamo aspettare…”. Ore 18.45: i babbi natali finalmente si travestono… e dopo qualche piccolo problema nello scambio di costumi finalmente i babbi natali sono quasi pronti. Vengono chiamati in bagno, dove in postazione trucchi c’è Silvia. Un po’ di borotalco sulle sopraciglia e una spruzzata di lacca per tenere fermo il bianco. Ore 19.15: i babbo natali sono pronti per la fotografia di gruppo accanto al grosso albero di Natale allestito dalla sede; intanto il povero giornalista che ha pazientemente aspettato i babbi natali per fare queste benedette foto sorride… ecco il suo momento di gloria. Ore 19.20: finite le foto… iniziano i piccoli problemi di costume. Mi si rompe la cintura di carta… cerchiamo in giro per la sede una cucitrice ma sfiga vuole che l’unica ad essere presente in centralino è scarica… Ore 19.25: decido allora di usare la cintura dei pantaloni e mettermela in qualche modo… tutta attorcigliata a sè… ma alla fine ci stava bene. Ore 19.30: finalmente si parte… partono dalla sede 3 automezzi della Croce… in ogni mezzo un babbo natale e un accompagnatore… ogni mezzo ha il suo giro. Io insieme ad Antonio becchiamo il giro più sfigato. Senago, Meda, Varedo… e per ultimi Cesano. Ore 20.00: con l’obbligo di sorriso faccio ingresso nella mia prima casa. Ero abbastanza preoccupato per la reazione del piccolo e per le cagate che magari mi veniva da dire al momento, ma dopo aver rotto il ghiaccio con la prima famiglia non è stato un problema per le altre. E così, di fretta e furia, abbiamo visitato anche altre case… ci siamo persi nel trovare come riferimento i cimiteri di Senago e poi successivamente quello di San Bernardo a Cesano. Ma dico io.. proprio i cimiteri?! Mi sono divertito troppo, è stato bello vedere i bimbi impressionati e felici al nostro arrivo, ma lo erano di più i genitori, nostri complici più assoluti! La famiglia che mi ha colpito di più è stata quella di San Bernardo… genitori disponibilissimi nonostante il nostro ritardo sulla tabella di marcia, bambini euforicissimi al nostro arrivo… chi aspettava il PowerRange, chi invece un’altro giocattolino supermutante… è stato troppo bello vedere la felicità nel volto dei bambini… ci vuole ben poco per farli felici… ed è una cosa meravigliosa! Alle 23.30, finito l’ultimo giro, siamo rientrati in Croce… e siccome c’era stata da poco la banda musicale, c’era un sacco di gente in sede. Ore 00.30: già a casa davanti al pc a scaricare le foto. Una stanchezza addosso, ma felice… 01.10: a letto… troppo stanco.. infatti ho fatto una fatica boia ad addormentarmi. Questa la mia serata, ora per ora.. e qui le notize Ansa mi fanno un baffo…

 
Condividi l'articolo sui Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × tre =