Incidente sabato pomeriggio

Bovisio Masciago – Si è temuta subito una tragedia per il giovane ciclista, V.R di 21 anni che nel pomeriggio di sabato è stato urtato dall’auto che lo seguiva.
Il giovane, una volta colpito dall’auto, è volato sul cofano ed è poi caduto a terra ed è stato trascinato sull’asfalto per una ventina di metri con tutto il corpo incastrato sotto la macchina e la testa incastrata contro la ruota. E’ accaduto sull’altezza della Monza – Saronno, in via Ponchielli. Al momento la strada era trafficata, e il giovane stava facendo di ritorno a casa a Nova Milanese. All’improvviso è stato colpito da una Peugeot 206 condotta da A.E, marocchino di 26 anni residente a Desio. Il giovane, dopo il volo sul cofano è finito sull’asfalto, è rimasto incastrato tra il pianale dell’auto, la ruota e l’asfalto. Tempestiva è stata la chiamata al 118. Si è precipitata sul posto un’ambulanza della Croce Bianca di Cesano Maderno e l’automedica proveniente da Desio. La scena che si è presentata agli occhi dei soccorritori è stata dura. Per estrarre il giovane da sotto l’auto, è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco. Il giovane non ha mai perso conoscenza, e ha collaborato in modo ottimale alle operazioni di soccorso nonostante la paura. La zona è stata messa in sicurezza dai carabinieri e dalla polizia locale. I sanitari del 118 dopo aver prestato le prime cure sul posto, hanno trasportato con urgenza il giovane ciclista presso il pronto soccorso dell’ospedale di Desio dove nonostante le condizioni in cui è arrivato gli hanno diagnosticato una lussazione dell’anca, la frattura della clavicola, escoriazioni e contusioni varie. I medici lo hanno giudicato guaribile in 60 giorni.

Ero di turno quel pomeriggio, sono contento che si sia risolto tutto per il meglio!

 
Condividi l'articolo sui Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − uno =