Compleanno

Wow, finalmente ho qualcosa da narrare dato che ieri non mi sono potuto collegare nemmeno 2 secondi, racconto la mia prima giornata da neo 21enne. Sveglia alle 9, dopo che la sera prima ho fatto un po’ le ore piccole, per il solo motivo di godermi tutte le ore di questo giorno un po’ diverso. E’ stata veramente una giornata stupenda che si è spezzettata in due momenti: il momento del pranzo, passata a casa con i miei e con i parenti con una super grigliata di carne e alla cena, passata alla “festa” degli allievi fino a tarda notte. Ma andando per ordine, il momento della giornata passata con i miei parenti è stata veramente bella e forse è trascorso anche velocemente; ricarica ricevuta dai miei zii e microfono e cuffiette per il computer da mio cugino (tra l’altro mi mancavano proprio!!). Purtroppo non sono riuscito neanche a scattare qualche foto, pazienza!! Il pranzo è durato fino a tardo pomeriggio, quando verso le 5-5.30 sono andati via… giusto il pochissimo tempo per mettersi sul letto a riposarsi un po’ per poi uscire di casa e raggiungere la cena degli allievi in Croce. Anche qui grigliata in abbondanza, tante risate in compagnia di persone speciali fino alle 2 di notte… per poi, alla fine, mangiare i miei pasticcini e riaccompagnare in macchina alcune persone a casa. E’ stato un giorno meraviglioso, e mi sento di ringraziare tutte le persone che si sono ricordate del mio compleanno e che hanno condiviso con me questa splendida giornata. Ed io ora, da neo 21enne:
 
 
Mi domando perché quando vivi aspettando, un giorno passa lentamente come fosse un anno
Mi domando perché non sono nato nel 50, avrei saputo cosa fare io negli anni 70
Mi domando se sei mia oppure fai finta, e se alla fine dei fatti essere onesti conta.
Mi domando se la storia è stata scritta dagli eroi, o da qualcuno che pensava solamente ai cazzi suoi
Mi domando perché mi fa schifo la mia faccia, a volte si e a volte no
Perché a volte voglio avere solo quello che non ho
Mi domando soltanto perché, gesù Cristo è morto in croce per me…
Voglio sentirmi libero da questa onda
Libero dalla convinzione che la terra è tonda
Libero libero davvero non per fare il duro
Libero libero dalla paura del futuro
Libero perché ognuno è libero di andare
Libero da una storia che è finita male
E da uomo libero ricominciare
Perché la libertà è sacra come il pane
E’ sacra come il pane
Mi domando perché pensare troppo mi turba, e se una volta almeno mio padre ha fumato l’erba
Mi domando se avrò un figlio, e se mio figlio mi odierà
Perché purtroppo si odia, chi troppo amore ci da
Mi domando se la mia è una vita felice, e so rispondere solo che mi piace.
Voglio sentirmi libero da questa onda
Libero dalla convinzione che la terra è tonda
Libero libero davvero non per fare il duro
Libero libero dalla paura del futuro
Libero perché ognuno è libero di andare
Libero da una storia che è finita male
E da uomo libero ricominciare
Perché la libertà è sacra come il pane
E’ sacra come il pane.
 
Condividi l'articolo sui Social:

Un pensiero riguardo “Compleanno

  • giovedì 31 Luglio, 2008 in 17:46
    Permalink

    E no, e no, e no, gli auguri anche se in ritardo, te li devo fare.                                                     TANTI AUGURI DAVIDEEEEEEEEEE !!!!!!!!!!!!!!!! 🙂

     
    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − otto =