Goodbye 2018. Un anno davvero difficile.

Il 2018 è stato un anno difficile e pesante, sotto tanti punti di vista. Tantissimi i fatti di cronaca e di politica da ricordare. Ho deciso di salutare questo 2018 senza parlare di me; ho però voluto ricordare gli avvenimenti più importanti successi in questo lungo anno nella nostra cara Italia che difficilmente si possono dimenticare.  Alcuni rimarranno indelebili dentro ognuno di noi. A voi auguro semplicemente un Buon 2019. Ci si rilegge l’anno prossimo, se vorrete, sempre su queste pagine.

GENNAIO 2018

25 Gennaio: Disastro ferroviario di Pioltello. A causa di un pezzo di binario spezzato, alle ore 6.57 deraglia il treno Regionale Cremona – Porta Garibaldi all’altezza di Pioltello. Tre donne morte, 51 i feriti tra i quali in gravi condizioni.

29 Gennaio: Pamela Mastropietro, 18enne romana, viene uccisa, fatta a pezzi e nascosta in due valigie nelle campagne di Pollenza, in provincia di Macerata. La persona portata in caserma e sottoposta a fermo è un Nigeriano. Pamela scappò lo stesso giorno da una comunità alla quale era ospite.

FEBBRAIO 2018

2 Febbraio: A Macerata Luca Traini compie un raid razzista, da un auto in corsa spara a 6 persone di colore. Viene fermato dalle forze dell’ordine a Piazza Vittoria, in centro città. Si presuppone che il gesto sia dovuto in quanto il giovane voleva vendicarsi dell’uccisione di Pamela Mastropietro.

MARZO 2018

2 Marzo: Un appuntato dei Carabinieri di Cisterna di Latina di 44 anni spara ferendo gravemente la moglie dalla quale si stava separando, uccide le figlie e si suicida a Latina, non prima di barricarsi armato in casa.

4 Marzo: Tragedia in casa Fiorentina. Davide Astori, difensore 31enne della squadra di calcio viene trovato senza vita in una stanza di un Albergo di Udine. La morte è stata causata da un arresto cardiocircolatorio. Il calciatore si trovava a Udine per giocare una partita contro l’Udinese. Un mio ricordo sul blog.

4 Marzo: Le elezioni politiche italiane del 2018 per il rinnovo dei due rami del Parlamento – il Senato della Repubblica e la Camera dei deputati – si sono tenute domenica 4 marzo 2018. Hanno seguito lo scioglimento delle Camere, avvenuto per decreto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il 28 dicembre 2017, con un breve anticipo rispetto alla scadenza naturale della XVII legislatura, prevista per il 14 marzo 2018. Nella stessa data si sono svolte anche le elezioni regionali nel Lazio e in Lombardia.

26 Marzo: Fabrizio Frizzi, il noto presentatore, muore nella notte all’ospedale Sant’Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale. Il 23 ottobre 2017 era stato colpito da ischemia durante la registrazione di una puntata del programma “LʼEredità”. A dare l’annuncio una nota firmata dalla moglie Carlotta, dal fratello Fabio e dai familiari: “Grazie Fabrizio per tutto l’amore che ci hai donato”. “Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”, fa sapere la Rai commentando la tragica notizia. Mercoledì 28 Marzo nella chiesetta degli artisti di Piazza del Popolo a Roma si sono tenuti i funerali.

APRILE 2018

21 Aprile: A Brescia una 25enne Pakistana viene uccisa perchè voleva sposare un italiano. La giovane è stata uccisa dalla famiglia, furono arrestati il padre e il fratello della vittima.

GIUGNO 2018

1 Giugno: Quirinale, il governo M5s-Lega ha giurato: è ufficialmente in carica. Il Governo Conte è il sessantacinquesimo governo della Repubblica Italiana, il primo della XVIII legislatura, in carica a partire dal 1º giugno 2018. Nato da un accordo, sottoscritto tramite un contratto di governo, tra Movimento 5 Stelle e Lega dopo le elezioni politiche del 4 marzo 2018.

2 Giugno: Un cittadino del Mali di 29 anni viene ucciso a San Calogero, nel Vibonese. Altre due persone ferite. I tre regolari in Italia si trovavano in un capannone per prendere delle lamiere quando da un auto è sceso un uomo che ha cominciato a sparare. L’aggressione sarebbe frutto di una vendetta da parte dell’uomo nei confronti dei tre per aver ssportato le lamiere.

LUGLIO 2018

1 Luglio: Nicolò Bettarini, figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini, viene aggredito e preso a coltellate (11 per l’esattezza) all’interno di una discoteca a Milano. Succede all’Old Fashon di Milano. Il giovane è vivo per miracolo. Vengono fermate quattro persone.

27 Luglio: Avvine l’Eclissi totale di Luna più lunga del secolo. Per vedere le foto cliccare qui.

AGOSTO 2018

14 Agosto: Genova, poco prima di mezzogiorno crolla il ponte Morandi, auto precipitano nel vuoto. 43 morti e decine e decine di feriti gravi. Il simbolo di questa tragedia è il Tir scampato miracolosamente al crollo, che è riuscito a fermarsi sul moncone di ponte rimasto in piedi. Le cause del crollo sono dovute a un cedimento strutturale del ponte. In quel momento su Genova si stava abbattendo un violento nubifragio.

15 Agosto: La nave militare Diciotti ha tratto in salvo 190 persone. Il ministro dell’Interno Matteo Salvini non ha indicato da subito il “porto sicuro” per lo sbarco, ingaggiando una dura polemica con Malta per il mancato salvataggio e chiedendo all’Europa di farsi carico di una quota dei migranti, minacciando più volte anche il respingimento verso la Libia. Per 5 giorni la nave è rimasta ferma al largo di Lampedusa. Viene deciso dopo vari giorni il porto: Catania. Ma dopo qualche ora il Viminale ha annunciato di non aver autorizzato lo sbarco. Così per ore la nave Diciotti si trovava a Catania, ma di fatto ai migranti salvati è stato impedito di scendere.

SETTEMBRE 2018

23 Settembre: A Chieti avviene una sanguinosa rapina in villa. Picchiati a sangue, i rapinatori hanno tagliato un pezzo di lobo dell’orecchio alla moglie. Illeso il figlio disabile che non è stato toccato. In quattro, incappucciati, dopo essere entrati in casa, hanno legato i coniugi e li hanno picchiati facendosi consegnare bancomat e carte di credito. Una rapina che richiama il film “Arancia meccanica”.

OTTOBRE 2018

2 Ottobre: Domenico Lucano, sindaco di Riace, viene arrestato dalla Guardia di Finanza per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Lucano e la sua compagna avessero architettato degli “espedienti criminosi, tanto semplici quanto efficaci”, volti ad aggirare la disciplina prevista dalle norme nazionali per ottenere l’ingresso in Italia di migranti. Un sindaco che, nonostante il ruolo istituzionale rivestito, organizzava veri e propri “matrimoni di convenienza” tra cittadini riacesi e donne straniere, al fine di favorire illecitamente la permanenza di queste ultime nel territorio italiano.

11 Ottobre: Colpo di scena al processo per la morte di Stefano Cucchi. Uno dei cinque carabinieri imputati, Francesco Tedesco, ha ricostruito i fatti di quella notte “chiamando in causa” due dei militari imputati per il pestaggio. Un altro carabiniere, Riccardo Casamassima, aveva fatto riaprire l’inchiesta qualche mese fa dopo la denuncia di minacce nei suoi confronti per aver testimoniato al processo.

19 Ottobre: Desirèè Mariottini, 16enne, viene trovata morta all’interno di uno stabile nel quartiere San Lorenzo di Roma, utilizzato dai pusher per spacciare droga. Prima di essere uccisa è stata abusata sessualmente a parte di 4 persone. La ragazza è stata prima drogata e poi stuprata.

27 Ottobre: In 5mila a Napoli per cercare un donatore di midollo osseo per Alex, un bambino di un anno e mezzo affetto da linfoistiocitosi emofagocitica che cerca un donatore compatibile. Tutte in fila davanti al gazebo dell’Admo, l’associazione donatori di midollo osseo, in piazza del Pebliscito a Napoli.

NOVEMBRE 2018

4 Novembre: Maltempo, dieci morti a Palermo. Esonda un fiume e porta via nove persone in contrada Cavallaro a Casteldaccia (PA) per l’esondazione del Milicia. Il fiume ha travolto la villa dove due famiglie stavano trascorrendo una serata in compagnia in vacanza. Tra le vittime tre bambini. Salve tre persone che erano uscite per piccoli acquisti e una quarta si è salvata aggrappandosi a un albero. Il sindaco: “Costruzione abusiva, cʼera un ordine di demolizione”.

7 Novembre: Dopo diverse puntate da campione assoluto, a “Caduta Libera” è arrivato il successo più grande per Nicolò. Questa volta non si tratta di una super vincita economica, bensì di un nuovo amore con la sfidante Valeria nato proprio durante la trasmissione di Canale 5. A dare l’annuncio è stata la stessa Valeria, motivando così il suo addio: “Penso si sia capito che, in queste settimane passate qui, è nato qualcosa, più di una simpatia – ha spiegato durante il quiz – Ho deciso di lasciare il compito di buttarlo giù ad altri”. La coppia è riuscita a trattenere a fatica l’emozione in un momento molto particolare anche per il padrone di casa Gerry Scotti: “È la prima volta che mi capita in trent’anni di carriera”.

DICEMBRE 2018

8 Dicembre: Strage di Corinaldo. Cinque ragazzini di età compresa tra i 14 e i 16 anni e una madre che accompagnava la figlia sono morti travolti dalla calca durante un fuggi fuggi in un locale nell’Anconetano, la discoteca “Lanterna azzurra” di Corinaldo, in località Madonna del Piano. A scatenare il panico durante il concerto del rapper Sfera Ebbasta sarebbe stato l’utilizzo di spray urticante. Tra i feriti 7 sono stati ricoverati in codice rosso e messi in coma farmacologico. Leggi le mie consierazioni sul blog. Corinaldo, il dolore immenso di una strage così assurda.

11 Dicembre: Attentato di Strasburgo. Verso le 19:45, nonostante le misure di sicurezza previste per il Christkindelsmärik (storico mercatino natalizio di Strasburgo), Chérif Chekatt si è introdotto nella zona dei mercatini armato di coltello e pistola. Successivamente ha fatto fuoco contro le molte persone presenti per poi inveire contro alcune di queste con il coltello in mano. Prima ha agito in Rue des Orfèvres poi nelle adiacenti Rue des Grandes-Arcades e Gand-Rue, gridando “Allahu Akbar” (in arabo “Allah è grande”). Tra le cinque vittime c’è anche un Italiano, il giornalista radiofonico italiano Antonio Megalizzi, deceduto in seguito il 14 dicembre, è stato colpito alla testa e fin da subito ci sono state poche speranze: ‘Condizioni irreversibili e inoperabili’, era stata la sentenza pronunciata dai medici alla famiglia che è rimasta accanto a lui fino alle fine.

26 Dicembre: Etna, sisma di magnitudo 4.8 nel Catanese: 28 feriti, oltre 600 sfollati. La terra ha iniziato a tremare nel cuore della notte tra Natale e Santo Stefano, alle 3:19. Una scossa di magnitudo 4.8 sull’Etna, la più intensa da quando il vulcano ha ripreso la sua attività, che ha svegliato di soprassalto gettando nel panico diversi paesi, con famiglie subito scese per strada. Il bilancio è di 28 feriti, almeno 600 sfollati che verranno ospitati in strutture turistiche, e numerosi crolli. Un “evento unico”, spiegano dall’Ingv, parlando del sisma che per la sua superficialità (l’ipocentro è stato calcolato a meno di un chilometro di profondità) ha sviluppato una grande energia, avvertita anche a Taormina, nel Siracusano e nel Ragusano. Il centro della scossa è stato registrato tra Zafferana Etnea, Acireale, Aci Sant’Antonio, Aci Catena, Aci Bonaccorsi e Santa Venerina, i sei comuni dove si sono concentrati i danni

27 Dicembre: Sono complessivamente nove, compresi i tre interisti già in carcere, i tifosi indagati per gli scontri ieri sera nella zona di via Novara prima della partita Inter-Napoli. Per tutti l’accusa è di rissa aggravata, mentre gli investigatori della Digos sono ancora al lavoro per identificare il conducente del suv che ha investito e ucciso Daniele Belardinelli nella serata del 26 dicembre. aniele Belardinelli, 35 anni, era di Varese e aveva precedenti di Daspo: ultras dell’Inter e anche del Varese. L’uomo, le cui condizioni sono apparse subito molto gravi era stato ricoverato in ospedale e sottoposto a un intervento chirurgico che non è servito a salvargli la vita. Ancora poco chiara la dinamica e gli inquirenti sono alla ricerva di un suv di colore scuro. Gli scontri sono avvenuti circa un’ora prima del match in Via Novara, all’angolo con via Fratelli Zoia a due chilometri di distanza da San Siro.

Con la speranza che il 2019 sia migliore sotto tutti gli aspetti. Addio 2018.

 
Condividi l'articolo sui Social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 13 =